12 attrazioni turistiche top-rated a St. Barts

Il glamour Saint Barthélemy, meglio conosciuto come St. Barts o St. Barths, emana una seducente miscela di raffinatezza europea, bellezza naturale e rilassato fascino dell'isola. Le spiagge di sabbia bionda sono la caratteristica principale. Sostenuti da verdi colline ondulate, fanno cenno da baie nascoste o sprawl lungo pittoreschi villaggi costieri allettanti turisti con acque cristalline e barriere coralline. Non troverete resort a molti piani su questa bellezza caraibica. Invece, boutique hotel e ville private sbirciano da dietro veli di vegetazione tropicale, rendendo questa isola intrisa di sole una calamita naturale per le star del cinema e dei magnati.

Sebbene affittato in Svezia nel 1785 per 93 anni, St. Barts è prevalentemente francese. Rimangono alcuni lasciti svedesi, tra cui la capitale dal tetto rosso di Gustavia, un famoso porto da crociera che prende il nome da un re svedese. Negozi e gallerie eleganti fiancheggiano le strade di Gustavia, ei ristoranti gastronomici della città volano in prelibatezze continentali.

Le cose popolari da fare includono il kitesurf, il kayak, la pesca, il surf e la vela, e puoi fare snorkeling e immergerti nei relitti e nei reef pieni di pesci, molti dei quali sono protetti in una riserva marina. L'isola promuove anche un fitto calendario di festival che celebrano di tutto, dagli eventi sportivi ai film e alla musica.

1 Spiaggia salina (Anse de Grande Saline)

Spiaggia salina (Anse de Grande Saline)

Lungo la costa meridionale dell'isola, la spiaggia Saline appartata (nota anche come Grand Saline) è una delle più belle distese di sabbia e mare di St. Barts e una delle migliori spiagge dei Caraibi. Dall'area di parcheggio, si sale su per una collina per raggiungere questa baia protetta, e una volta che emergono dalle dune di sabbia, l'acqua si chiama nei toni del turchese, verde acqua e blu cobalto. L'ampiezza della sabbia bionda è ottima per prendere il sole, ma se vuoi l'ombra porta un ombrello.

Quando il vento è alto, i surfisti del corpo si divertono a cavalcare le onde qui. Dopo una mattinata di crogiolarsi al sole, puoi pranzare in uno dei due ristoranti vicino al parcheggio.

Alloggio: Dove dormire a St. Barts

2 Gustavia

Gustavia

Gustavia, la capitale dai tetti rossi di St. Barts, è una piccola città portuale e il posto migliore per lo shopping a St. Barts. Boutique chic, negozi duty free e gallerie d'arte fiancheggiano le strade, attirando i passeggeri che sbarcano dalle numerose navi da crociera che chiamano qui, e i ristoranti gastronomici servono deliziose specialità di ispirazione francese. La città si avvolge a forma di U intorno al porto, dove pescherecci rustici si muovono accanto a mega yacht.

Per splendide viste, visitare le rovine di Fort Gustave (il forte più importante durante il periodo svedese) o dirigersi verso la cima della collina di 29 metri per le viste di Shell Beach tra i pochi muri di pietra rimasti di Fort Karl.

Gli appassionati di storia possono conoscere il passato dell'isola al Wall House Museum (Museo municipale di St. Barth) o visitando il più antico edificio di Gustavia, il Vieux Clocher. Di fronte Chiesa episcopale anglicana di San Bartolomeo, costruito nel 1855, è un'ancora inglese identificata come il tipo usato dalle navi da guerra britanniche dal 1700 al 1825. Quest'ancora da 10 tonnellate venne inconsapevolmente trasportata nelle acque di Gustavia da un rimorchiatore che rimorchiava una chiatta.

3 St. Jean

St. Jean

Nel cuore dell'isola, il piccolo villaggio di St. Jean è la zona turistica più famosa al di fuori di Gustavia, con favolosi ristoranti, centri commerciali e boutique. Ville di lusso fanno capolino dal fogliame tropicale sulle colline e l'unico aeroporto dell'isola si trova nelle vicinanze. Solo aerei di piccole dimensioni sono ospitati qui e solo durante le ore diurne. La maggior parte dei voli che servono l'isola provengono da St. Martin / St. Maarten.

Spiaggia di St. Jean's Bay, una deliziosa mezzaluna di sabbia bianca, vanta un grande nuoto e una barriera corallina naturale. Condiviso dalla gente del posto e dai gitanti della vicina St. Maarten, è il luogo ideale per i genitori con bambini. Diversi centri di sport acquatici noleggiano attrezzatura da snorkeling, tavole da surf, windsurf e altri giochi da spiaggia. L'eleganza Nikki Beach Saint Barth anche il ristorante si trova lungo questo tratto, con lettini bianchi allineati lungo la sabbia. La spiaggia è divisa in due dall'Eden Rock St. Barths, un hotel di lusso arroccato su un promontorio a picco sul mare.

4 Spiaggia delle Flamands (Anse des Flamands)

Spiaggia delle Flamands (Anse des Flamands)

Flamands Beach è la spiaggia più ampia dell'isola e anche una delle più belle. I pescatori spesso gettano le loro reti qui, ed è una spiaggia fantastica per nuotare, quando il mare è calmo. Il surf può anche essere buono, quando le condizioni sono giuste. Flamands è una delle poche spiagge di St. Barts con ombra, quindi non è necessario portare un ombrello qui.

Un paio di hotel si affacciano sulla sabbia, incluso il lussuoso Cheval Blanc St.-Barth Isle de France, uno degli hotel più esclusivi di St. Barts.

5 Spiaggia di Gouverneur (Anse du Gouverneur)

Spiaggia di Gouverneur (Anse du Gouverneur)

Sulla sponda meridionale dell'isola, la spiaggia di Gouverneur è una curva appartata di soffice sabbia bianca sostenuta da verdi colline. Questa bella spiaggia è un'isola preferita ma sembra ancora incontaminata e privata, e l'acqua è tipicamente calma e ideale per nuotare. A differenza di alcune delle altre spiagge, il parcheggio si trova vicino alla sabbia, anche se è piuttosto piccolo. Chi preferisce l'ombra dovrebbe portare un ombrellone.

6 Lorient

Lorient

Sulla costa settentrionale, non lontano da St. Jean, l'incantevole villaggio di Lorient è il sito del primo insediamento francese dell'isola. Oggi, le cose migliori da vedere qui includono una chiesa cattolica del XIX secolo, alcuni negozi e una fantastica spiaggia da surf.

Costruito con pietre locali tagliate a misura dalle donne, il Chiesa di Lorient (Eglise de Lorient) utilizza conchiglie come bacini di acqua santa. L'estremità lontana di Spiaggia di Lorient ha onde martellanti che sono le prime acque del surf. Il resto di questa lunga spiaggia è solitamente calmo, tranquillo e ideale per nuotare.

7 Spiaggia di Colombier (Anse de Colombier)

Spiaggia di Colombier (Anse de Colombier)

La spiaggia incontaminata di Colombier, sulla punta dell'isola, è raggiungibile solo in barca o una mezz'ora di cammino lungo un sentiero di capre. Ancora chiamato "Spiaggia del Rockefeller" perché per molti anni David Rockefeller possedeva la proprietà circostante, è un popolare luogo di picnic con la gente del posto. Non troverai alcuna struttura qui, quindi prendi il tuo cibo e bevande e indossa scarpe robuste se stai affrontando l'escursione. Gli ormeggi gratuiti sono disponibili qui per gli amanti della spiaggia che arrivano in barca.

8 Corossol

Corossol martinvarsavsky / foto modificata

Lungo le coste occidentali dell'isola, il villaggio di pescatori a due vie del Corossol è a volte chiamato il "villaggio di paglia", a causa delle donne delle famiglie dell'isola che creano cappelli di paglia e artigianato dalle fronde di palma. Le donne più anziane parlano un vecchio dialetto normanno e indossano uno stile tradizionale di abiti con i piedi inamidati e bianchi chiamati quichenottes (kiss me nots).

Una delle principali attrazioni qui è la Inter Oceans Museum con una collezione di oltre 9.000 shell. Le calme acque di Corossol Beach sono uno scalo per il pescatore locale.

9 Kitesurf a Grand Cul de Sac Beach

Kitesurf a Grand Cul de Sac Beach Ed G / foto modificata

La baia poco profonda e le acque limpide del Grand Cul de Sac sono ideali per gli sport acquatici. I kitesurf si riuniscono qui e la vicina scuola di kitesurf offre lezioni per chi ha bisogno di alcuni consigli. Anche il windsurf e il kayak sono popolari nella laguna. Dopo aver scremato l'acqua, puoi rilassarti in uno dei ristoranti che orlano la stretta spiaggia.

10 Snorkeling e immersioni nella Riserva Naturale di Saint-Barthélemy

Snorkeling e immersioni nella Riserva Naturale di Saint-Barthélemy

La Riserva Naturale di Saint-Barthélemy è una riserva marina suddivisa in cinque zone separate attorno all'isola, nel tentativo di preservare i fragili ecosistemi marini. Molti dei migliori siti di immersione dell'isola si trovano all'interno dei confini della riserva contrassegnati da boe bianche. I sub e gli appassionati di snorkeling possono vedere tartarughe, aquile di mare e squali di barriera, oltre a molte varietà colorate di corallo. Kayali è una superba immersione di relitto profonda 30 metri, dove è possibile avvistare aragoste, conchiglie e vaste scuole di pesci tropicali. Nelle aree ad alta protezione della riserva, sono proibite le immersioni e tutte le forme di pesca.

Sito ufficiale: http://reservenaturellestbarth.com/it

11 Fort Gustave

Fort Gustave

I resti del Fort Gustave del XVIII secolo comprendono le rovine dei bastioni in pietra, una cassetta di sentinella, una parte della vecchia panetteria con pavimento in mattoni, cannoni e una casa di polvere. Riconoscibile dal faro rosso e bianco che è stato costruito sul sito nel 1961, il forte è uno dei migliori punti panoramici per la visualizzazione del porto.

12 festival

Festival tiarescott / foto modificata

St. Barts offre un ricco calendario di festival ed eventi. Dal 1996, St. Barts 'Film Festival ha collocato l'isola sulla mappa come luogo di incontro per i registi regionali per lo screening e la discussione del loro lavoro. Il festival si tiene verso la fine di aprile.

A gennaio, Festival della musica di St. Barts offre musicisti di alto livello provenienti da tutto il mondo e ogni anno il festival cresce di importanza e importanza. Il balletto è stato introdotto nel 1988 e il jazz nel 1989. A febbraio, Carnevale le celebrazioni prendono il via, con le sfilate lungo le strade di Gustavia. Altre feste popolari celebrano eventi sportivi, come la vela e il windsurf.

Altre isole imperdibili nelle Indie occidentali francesi

Parte del fascino di St. Barthelemy è la cultura e la cucina influenzate dalla Francia. Se ti interessano altre isole nelle Indie Occidentali francesi, vedi le nostre pagine su Guadalupa e Martinica. La gente del posto parla francese e creolo, ed entrambe le isole sono ricche di bellezze naturali, con sentieri escursionistici e spiagge pittoresche.