11 attrazioni turistiche top-rated a Sanliurfa

La grande città di pellegrinaggio di Şanlıurfa nella Turchia orientale è un posto favoloso se vuoi immergerti nella ricca cultura e patrimonio della Turchia. Si dice che questo sia Biblico Ur, dove nacque il Profeta Abramo e da dove iniziò i suoi insegnamenti monoteistici. La città era anche l'antica Edessa, i conquistatori di premi di Alessandro Magno in poi combatterono per vincere. Con una storia così lunga, non c'è da stupirsi che c'è molto da vedere nella stessa Urfa così come molte rovine nella campagna circostante. La principale attrazione turistica è il sito archeologico di Göbeklitepe, proprio alla periferia della città, dove l'umanità può aver iniziato per la prima volta il credo religioso. Ma gli affascinanti, stretti vicoli del bazar di Şanlıurfa e il suo distretto centrale, stracolmi di moschea e architettura medrese, nonché un nuovo complesso museale, contengono più di cose da fare per diversi giorni di visite turistiche.

1 Göbekli Tepe

Göbekli Tepe

Sebbene le rovine stesse siano scarse, l'importanza di questo sito per la nostra comprensione della storia umana non può essere sopravvalutata. Quando gli scavi sono iniziati qui a metà degli anni '90, gli archeologi hanno scoperto quello che si ritiene essere il più antico sito religioso del mondo. I pilastri del Neolitico, scolpiti con raffigurazioni anamorfiche, sono stati datati intorno al 10.000 aC, rendendo la comprensione dell'archeologia della cultura neolitica (in precedenza pensata per non aver incluso la religione) sulla sua testa. Solo una piccola porzione (circa il cinque percento) del sito è stata scavata finora, ma la pendenza che contiene i pilastri giganti in stile totem è piuttosto sorprendente, e per chiunque sia interessato ai nostri primi inizi, questo è assolutamente da vedere.

Sito ufficiale: http://gobeklitepe.info/

Alloggio: Dove dormire a Sanliurfa

2 Area dei laghetti sacri (zona Gölbaşı)

Area dei laghetti sacri (zona Gölbaşı)

Proprio nel centro della città è il Gölbaşı area, un parco ben curato dove si trovano le più importanti attrazioni turistiche di Şanlıurfa. I Sacred Fish Ponds (balıklı göl) sono circondati dalla bellezza Moschea di Rızvaniye Vakfı e complesso di Medrese sul loro lato nord, e il Moschea Halilur Rahman a ovest. Nuotare negli stagni sono centinaia di carpe sacre, che svolgono un ruolo centrale nella storia del profeta Abramo. La leggenda dice che quando il profeta protestò con il re Nimrod e gli idolatri di Ur, Nimrod lo fece bruciare sul rogo a causa delle sue professate credenze monoteistiche. Dio, però, intervenne per salvarlo, e una violenta tempesta spazzò in aria Abramo. Atterrò proprio in questo punto con il fuoco che si tramutava in acqua e le braci si trasformavano in pesci. Per i credenti, quindi, queste sono carpe sante, ei visitatori qui sono incoraggiati a dar loro da mangiare. Si dice che chiunque uccida una delle carpe della piscina diventerà cieco.

Indirizzo: Gölbaşı Parkı

3 Museo Archeologico e Mosaico

Museo Archeologia e Mosaico Verity Cridland / foto modificata

Il nuovo museo archeologico di Şanlıurfa è un must per qualsiasi amante della storia, con una sorprendente collezione di manufatti esposti dai vicini scavi. Il punto forte è il Göbekli Tepe mostre, che mostrano reperti neolitici del sito, ma le mostre coprono l'ampiezza della storia in questa regione fino all'epoca ottomana, con abbondanza di pezzi assiri e ittiti.

La porta accanto, protetta da una copertura a cupola in stile spazio-temporale, è un ricco retaggio di pavimentazione a mosaico, parte di una villa romana che è stata scoperta qui nel 2006. I mosaici sono intricati nei dettagli e ottimamente conservati permettendo di sbirciare lo stile di vita delle élite nell'antica Edessa.

Indirizzo: Haleplibahçe Caddesi

4 Complesso di Dergah

Complesso di Dergah

All'interno del grande complesso Dergah c'è il Hazreti İbrahim Halilullah, la grotta in cui si dice che il Profeta Abramo sia nato. La leggenda locale dice che la madre del profeta lo ha dato alla luce qui in segreto perché il re Nimrod era stato avvertito in una profezia che un grande leader sarebbe presto nato e si era quindi prefisso di uccidere tutti i neonati di Ur. Appena a ovest, attraverso un cortile centrale, è la facciata regale del Mevlid-i Halil Mosque. Questo è un importante sito di pellegrinaggio per i fedeli, e una volta all'anno, poco prima del hajj alla Mecca, i pellegrini si riuniscono qui per chiedere benedizioni.

Località: Gölbaşı Parkı

5 Castello

Castello Martijn.Munneke / foto modificata

I resti di questa antica fortezza che si affaccia sul centro della città possono essere raggiunti da un sentiero che si snoda da Gölbaşı Park. La collina è conosciuta dai locali come Nimrud Kürsesi (Pulpito di Nimrod) e intere colonie di ibis eremiti annidano sulle ripide pareti rocciose. Un fossato artificiale di 12 metri separa il castello dall'entroterra. L'età del castello non è nota, ma la tradizione locale afferma che qui è stata costruita la pira funeraria del Profeta Abramo dal re Nimrod. Le vere e proprie fortificazioni sulla cima della collina sono o (a seconda della storia che si legge) greca, bizantina, crociata o ottomana. Il muro esterno ha ancora tre porte e all'interno si possono vedere le rovine di 25 torri fortificate.

Ubicazione: entrata al largo di Gölbaşı Parkı

6 Bazar

Bazar birasuegi / foto modificata

L'area del bazar della città è una delle più autentiche della Turchia. Qui, tra vicoli tortuosi e stipati di bancarelle, gli aromi di spezie, cuoio e carne grigliata dei venditori di kebab si mescolano nell'aria. Qui puoi trovare praticamente qualsiasi cosa, da jeans economici e articoli per la casa in plastica a pellami fatti a mano, oggetti d'antiquariato e bellissimi oggetti in metallo.È un ottimo posto per perdersi per un paio d'ore e immergersi nell'atmosfera. Un meraviglioso ben conservato han (caravanserraglio) all'interno del bazar ha un negozio di tè nel suo cortile centrale.

Ubicazione: centro città

7 Grande Moschea (Ulu Camii)

Il dodicesimo secolo Ulu Camii è stato eretto sul sito dell'ex 6 ° secolo Chiesa di Santo Stefano (che a sua volta si crede sia stato costruito in cima a una sinagoga). Il lato occidentale dell'edificio vanta un insolito minareto ottagonale, probabilmente conservato dalla chiesa. All'interno, le sale di preghiera sono disposte come una volta a crociera con una semplice cupola sopra la nicchia di preghiera. La moschea fu commissionata da Nureddin, figlio e successore del governatore Seljuk di Mosul, Imadeddin Zengi, che fondò la dinastia Zengid.

Ubicazione: Divan Yolu Caddesi

8 Harran

Ulu Camii rovine

Si pensa che questa antica città sia stata colonizzata dal III millennio aC. Anche se più famoso per il suo caratteristico mattone di fango case alveari (uno stile architettonico locale probabilmente dovuto alla mancanza di legno), Harran è anche sede di due importanti rovine. I resti fortificati sul cavolo (castello) data del tumulo di insediamento risalente al periodo fatimide dell'XI secolo, sebbene vi siano prove che un certo tipo di fortezza si sia insediata in questo punto sin dall'era ittita. Dall'altro lato del villaggio ci sono i Ulu Camii rovine, dove sorgeva la prima università islamica. Il complesso fu costruito dal califfo omayyade Marwan II nell'ottavo secolo. Vicino al moderno distretto di Harran, puoi anche vedere i resti del Mura della città, che una volta correva per quattro chilometri attorno alla città.

Ubicazione: 50 km a sud di Şanlıurfa

  • Leggi di più:
  • Esplorando le principali attrazioni dell'antica Harran

9 Moschea Selahattin Eyubi (Selahattin Eyubi Camii)

La moschea più bella della città deve essere Selahattin Eyyubi Camii, che è stato finemente restaurato al suo antico splendore. La moschea è costruita sulle fondamenta della chiesa di San Giovanni, e parte del piano della chiesa è stata incorporata nel suo disegno (è ancora possibile vedere l'altare originale). L'interno è uno spazio cavernoso che vanta un artigianato davvero intricato.

Ubicazione: Valı Fuat Caddesi

10 Sultantepe

Scavi su Sultantepe collina hanno resti rinvenuti di un insediamento assiro 8 ° e 7 ° secolo aC. Le scoperte includono innumerevoli tavolette di argilla che formano una biblioteca di poesia epica (comprese parti dell'Epopea di Gilgamesh), preghiere, lettere e testi matematici e scientifici. Alcuni dei reperti più importanti da qui sono ora visualizzati in Ankara Museo delle civiltà anatoliche.

Ubicazione: 15 km a sud di Urfa

11 Söǧmatar

Il moderno villaggio di Söǧmatar giace tra le straordinarie rovine di un centro sacrificale pre-monoteistico. Sulle cime delle colline che circondano il villaggio ci sono i resti dei templi dedicati al culto del sole e della luna, e le rocce sulle cime sono scolpite con elaborata scrittura assira. Nel villaggio stesso, un ingresso della grotta conduce a santuario con statue scavate nella roccia e iscrizioni ancora assire ancora visibili.

Ubicazione: 60 km a sud est di Şanlıurfa

Mappa di Urfa - Attrazioni