Visitare il Palatino, Roma: Top Attrazioni, Consigli e Tours

Stadio di Domiziano sulla collina del Palatino

I primi abitanti conosciuti di Roma vivevano su questa collina sopra il Tevere molti secoli prima che i governanti e gli aristocratici romani costruissero i loro grandi palazzi qui. Quei palazzi, templi e edifici pubblici hanno raggiunto il loro apice di splendore durante il regno di Domiziano e la maggior parte di ciò che vedi oggi proviene da quell'epoca. Ma ogni generazione è stata modificata e ricostruita, quindi è difficile distinguere i diversi periodi di costruzione. Durante il Medioevo, gli splendori del Palatino caddero in rovina quando conventi e chiese - l'oratorio di Caesarius, Santa Anastasia, Santa Lucia, San Sebastiano - furono costruiti sopra i resti di vecchi edifici, e la nobile famiglia dei Frangipani li usò, lungo con il Colosseo e l'Arco di Costantino, per creare una roccaforte fortificata.

Più tardi, un cardinale del XVI secolo trasformò la collina in giardini Farnese, incorporando le rovine in un parco alberato di terrazze, prati, aiuole, padiglioni e fontane per le occasioni sociali. La seducente combinazione di alcuni dei resti più imponenti di Roma, incorniciata da alberi, con vista sul Colosseo, il Circo Massimo e altri monumenti romani, rende questa attrazione turistica popolare, specialmente per coloro stanchi della folla sottostante. Quando attraversi le rovine ancora imponenti di questi palazzi, templi e edifici pubblici costruiti sotto Augusto e i suoi successori, stai attraversando la storia dell'impero romano.

Vedi anche: Dove dormire nei pressi del Palatino

Casa di Livia

Casa di Livia Anthony Majanlahti / foto modificata

La moglie della casa di Augusto, Livia, faceva parte del palazzo di Augusto ed è ritenuta sua per via dell'iscrizione "Livia Augusta" trovata in una tubatura di piombo in una delle stanze. Ma lo stesso Augusto potrebbe aver vissuto in questi appartamenti. Per quanto semplici fossero gli edifici esterni, in armonia con la sobrietà del primo imperatore, l'interno rivela il confortevole stile di vita dei Romani al tempo di Cristo. L'atrio e le quattro sale mostrano che il riscaldamento centrale scorreva attraverso i tubi di ceramica nelle pareti, e le stanze erano decorate con eleganti dipinti in stile pompeiano, a partire dal 25 aC circa. Questi dipinti sono stati spostati in una stanza dedicata al Museo Nazionale di Roma a Palazzo Massimo.

criptoportico

Criptoportico Victor R. Ruiz / foto modificata

A nord della casa di Livia si trovano i resti del Criptoportico, un corridoio semi-sotterraneo a volta a botte di circa 130 metri che collegava tra loro i vari palazzi imperiali, tra cui quelli di Tiberio, Livia e Flavio. La tradizione vuole che l'imperatore Caligola fu assassinato dai cospiratori in questo corridoio nel 41 d.C.

Domus Flavia

Domus Flavia Dennis Jarvis / foto modificata

Costruito alla fine del primo secolo per l'imperatore Domiziano, il Palazzo dei Flavi fu progettato per fornire un ambiente per l'aumento di splendore e di spettacolo, che gli imperatori ora richiedevano. Intorno al suo ampio cortile con pilastri (peristilio) si trova la spaziosa sala da pranzo (triclinium); la sala del trono (aula regia); una sala rettangolare lunga 30 metri con un'abside a un'estremità; il santuario degli dei domestici (larario); e una basilica, che probabilmente serviva da tribunale.

Domus Augustana

Domus Augustana

La Casa di Augusto fu dapprima la residenza dei successivi imperatori, ma in seguito, e in epoca bizantina, servì sia come residenza che come uffici per gli alti dignitari dell'impero. Gli scavi continuano sull'edificio a tre piani, costruito ai tempi dell'Imperatore Domiziano e tra i luoghi più suggestivi del Palatino. Sono stati scoperti mosaici pavimentali nel cortile e diverse stanze, e gli sforzi per la conservazione stanno riportando in vita estesi dipinti murali. Qui, più di ogni altro posto nel Palatino, avrai la sensazione di come fosse la vita per questi romani privilegiati.

Stadio di Domiziano

Stadio di Domiziano

Tra gli edifici principali eretti da Domiziano sul Palatino tra l'81 e il 96 d.C. c'era il suo stadio, una pista da corsa lunga 160 metri e larga 47 metri. Non è noto se il pubblico abbia visto i concorsi e le esibizioni qui o se sia stato riservato per l'intrattenimento dell'imperatore e dei suoi ospiti personali; in effetti, non è nemmeno sicuro che sia stato effettivamente utilizzato per i concorsi sportivi. Potrebbe essere stato semplicemente un giardino progettato sotto forma di stadio. Secondo la tradizione, San Sebastiano fu martirizzato qui per ordine dell'imperatore Diocleziano, nel cui esercito prestò servizio.

Bagni di Settimio Severo

Bagni di Settimio Severo

I resti di questi bagni sono le rovine più imponenti del Palatino, i loro pilastri e gli archi sostenuti su imponenti sottostrutture, che sono sopravvissuti attraverso i secoli. È ancora possibile vedere i resti del sistema di riscaldamento centralizzato in alcune stanze e corridoi. Dalla terrazza vicina è una bella vista, soprattutto come il sole tramonta sul Colosseo e il Terme di Caracalla. Sul terreno basso sotto è il Circo Massimo, una struttura enorme, che potrebbe ospitare 300.000 spettatori. Alcuni palazzi successivi furono costruiti con terrazze che si estendevano dalla sommità della collina su post per consentire agli imperatori e ai loro ospiti di assistere a gare e giochi sotto il Circo Massimo.

Museo Palatino

Museo Palatino Carole Raddato / foto modificata

Nel museo, è possibile vedere sculture e rilievi in ​​marmo, tra cui statue, capitelli, lastre di pietra e dettagli architettonici dei palazzi imperiali, insieme ad altri reperti della zona.Ci sono anche affreschi e altre decorazioni dei palazzi e dei templi, e un famoso pezzo di antico graffito anti-cristiano che mostra un crocifisso con la testa di un asino. Le mostre cambiano man mano che vengono scoperti altri manufatti negli scavi continui.

Dove dormire vicino a Colle Palatino per visite turistiche

Consigliamo questi hotel di charme a pochi passi dal Palatino:

  • The Inn Al Foro Romano: boutique hotel di lusso, arredamento elegante, colazione gratuita, giardino incantevole, terrazza soleggiata sul tetto.
  • The Fifteen Keys Hotel: boutique hotel a 4 stelle, eleganza sobria, deliziosa colazione gratuita, biciclette.
  • Hotel Artemide: prezzi di fascia media, arredamento contemporaneo, terrazza panoramica, spa con vasca idromassaggio.
  • Hotel de Monti: hotel economico, servizio personalizzato, casa lontano da casa, bellissimo edificio storico con scale.

Suggerimenti e tattiche: come sfruttare al meglio la tua visita al Palatino

  • Tour del Palatino: Poiché c'è così tanto da vedere e una storia così lunga da assorbire, una visita guidata come il Tour a piedi di mezza giornata di Skip the Line: Antica Roma e Colosseo può farti risparmiare tempo e rendere la tua visita molto più significativa. Con un gruppo di non più di 25, dotato di auricolari in modo da poter ascoltare chiaramente la guida, godrai di un'entrata accelerata al Colosseo, al Forum e al Palatino mentre vedi i punti salienti e apprendi i fatti che porteranno l'antica Roma alla vita.
  • Biglietti: Colle Palatino è raggruppato con il Colosseo e Forum sotto un biglietto di due giorni incluso. Non è possibile reinserire nessuno di questi sullo stesso biglietto e, sfortunatamente, il Forum e il Palatino sono considerati uno, quindi è necessario passare direttamente tra di loro senza lasciare il terreno. L'accesso alla Casa di Augusto e alla Casa di Livia richiede un costo aggiuntivo.
  • Per il tuo comfort: Indossare scarpe da passeggio La collina e Giardini Farnese coprire una vasta area con pietre irregolari e percorsi. Assicurati di portare un sacco da bere. Puoi fare un picnic qui, sotto gli alberi ombrosi, con vista su Roma.
  • Arrivare al Palatino: La metropolitana di Roma Linea B, la linea blu, ferma al Colosseo, e un numero di linee di autobus da tutta Roma si fermano a Piazza Venezia. Qui si fermano anche tutti gli autobus turistici hop-on-hop-off.

Indirizzo

  • Piazza di Santa Maria Nova
  • www.archeoroma.beniculturali.it/en/archaeological-site/roman-forum-and-palatine-hill

Mappa del Palatino