Una gita al Pench National Park

Una gita al Pench National Park

Sai cos'è quell'odore? "Mi chiede il naturalista, mentre arricciando il naso per il disgusto durante il mio viaggio al Pench National Park. "Urina di tigre", sorride. Guarda la mia espressione 'omygod-show-me-dove', scuote la testa alla mia ingenuità e confessa, "Ok, non lo è. È l'odore del fiore di mahua. "Invece di deludermi, mi ha messo di buon umore. Dove c'è mahua, c'è il liquore mahua .... Sono andato a Pench National Park con zero aspettative. In effetti, alla fine dei miei tre giorni, Pench non era all'altezza delle mie aspettative su un inferno mortale, opaco, polveroso, con una tigre. Al contrario, era tutto ciò che un Parco Nazionale dovrebbe essere. Scrivo questo pezzo con rammarico: non voglio che tu venga e scopri quanto sia assolutamente meraviglioso Pench. Voglio il posto tutto per me. Ed ecco perché. Immagina la bellezza di Bandhavgarh senza turisti fastidiosi nei loro rumorosi veicoli diesel che vomitano. Immagina un parco in cui puoi trascorrere cinque ore senza incontrare nessun altro veicolo. Immagina un Parco dove avvistare una tigre non è difficile (e non è un terribile spettacolo di tigri). Pench è tutto questo e altro. A Pench, una mattina, ho incontrato Kankatti, la tigre con l'orecchio tagliato. Nell'inverno del 2004, un agente di viaggio dall'Europa è venuto a Pench in una ricognizione.

Tiger in the woods al Pench National Park (di lk photography & design)

Il mattino seguente, una tigre (Kankatti) fu avvistata e mentre la osservava dall'alto di un elefante, cadde e atterrò a un piede dalla tigre. Davanti alla tigre c'era un'uccisione (una cheetale, non la donna) che aveva rubato a un leopardo (che era appollaiato su un albero appena sopra di lei). I testimoni oculari di Pench dicono che Kankatti e l'agente di viaggio erano ugualmente scioccati. Ma il gatto è fuggito, lasciando la donna ad allattare la sua dignità (le ha appena fatto male la schiena).

Sei mesi dopo, quando ho visto Kankatti, ho sentito di conoscerla. Era molto incinta e giaceva all'ombra sotto una sporgenza rocciosa; il suo bianco ventre gonfio si alzò e cadde ritmicamente. Era bellissima, maestosa e irrazionalmente, desideravo di essere nei panni dell'agente di viaggio, a poca distanza da Kankatti. Quindi, sì, avevo visto una tigre. Missione compiuta. Ero così soddisfatto della mia giornata che mi ero dimenticato dell'altra fauna selvatica che avevamo avvistato quel giorno nella giungla ... i cani selvatici, l'assiolo colletto, il camaleonte, lo sciacallo, il bucero ... come mi ricordava il mio naturalista. Avevo liquidato tutto il resto che avevo visto, sentito, sentito - l'intera esperienza della giungla - per la vista della tigre. Non importava più nulla, ora che avevo visto la mia tigre. Mi stavo perdendo delle piccole cose che avrebbero arricchito la mia esperienza: ragni imbuto, una piccola civetta, il lampo blu delle ali di un succiacapre, farfalle che brulicavano intorno alle luci gialle della jeep pensando che fossero fiori, un cucciolo di cinghiale che grugniva dopo sua madre, anche le gocce di cicala sulla tua faccia (pensavo fossero gocce di rugiada). Ho ascoltato il mio naturalista su tutto il resto che vive e respira nella giungla e so che è stata una lezione che non dimenticherò mai. Come offerta di pace, mi portò a casa di Sepobai Bhalavi per un drink. Viene dalla tribù Gond, che distilla il mahua in uno spirito potente. Ho aggiunto un po 'di liquido al mio drink e l'ho gettato giù ... era liscio, forte e decisamente puzzolente. Ma è raccomandato Ah! Pipì tigre! Dammi di più, dico, dammi di più. Vuoi sapere della connessione tra Pench e il libro Jungle Story, scopri la bella storia di ixigo.

Tigre che si gode le acque al Pench National Park (di Tarique Sani)

Il parco

Nel 1863, il primo ispettore generale delle foreste (India), il dott. Dietrich Brandis, visitò quest'area e stabilì la politica per le foreste. Nel 1929 fu dichiarata Riserva forestale, ma i permessi di caccia furono disponibili fino al 1970-71. Infatti, nel 1949-50, 49 tigri furono fucilati nell'area secondo i registri locali. Nel 1977, rendendosi conto della necessità di proteggere le tigri nella regione, 449,39 kmq furono notificati come Pench Wildlife Sanctuary. Poi, nel 1983, è stato dichiarato Parco nazionale e nel 1992, Riserva delle tigri. Divenne la 19ª Riserva da proteggere sotto il Progetto Tiger. L'area totale del Pench National Park è di 758 kmq, di cui l'area centrale è di 292,85 kmq, mentre la zona cuscinetto è di 465 kmq. Il terreno è ondulato, con la maggior parte dell'area coperta da piccole colline, in forte pendenza sui lati.

Elephant Rides at Pench National Park (di Ankur P)

Le colline del Parco includono Chindi Matta, Khumabdeo, Khariban Matta, Arjal Matta, Kalapahar. 'Matta' significa colline a Gondi (la lingua dei tribali Gond di quest'area). Kalapahar è il più alto di questi a 2.130 piedi, mentre Jamtara e Ghumtara sono gli altipiani. Solo negli ultimi sette anni il Pench National Park si è aperto ai turisti, anche se per ironia della sorte, le descrizioni della sua ricchezza e ricchezza naturale appaiono 400 anni fa nell'Ain-i-Akbari (il famoso racconto di Abbar Fazal sulla corte di Akbar).Le descrizioni della bellezza naturale, l'enorme preda, i numerosi predatori e la biodiversità di questa zona sono anche apparsi in numerosi libri di animali selvatici risalenti al XVII secolo.

Alcuni fatti rapidi:

Posizione

Sul confine meridionale del Madhya Pradesh, è contigua al Pench NP nel Maharashtra.

Distanza

92 km a NE di Nagpur

Percorso da Nagpur NH7 a Khawasa via Kamptee, Mansar, Deolapar e Manegaon; strada provinciale per Pench NP.

Quando andiamo

L'inizio di novembre a metà marzo è il miglior tempo

Il parco chiude da luglio a settembre. Andateci semplicemente per le Tigri.

Uffici di Wildlife / Forest Dept: Field Director Pench NP Seoni, Madhya Pradesh Tel: + 91-7692-223794, 220794 Pench Range Office Codici STD Seoni 07692, Pench 07695.

Di Kshitiz

"