Kakkabe - il proprio attico di Dio

Thadiyendamol si alzò in piedi. Per secoli, era stato la sentinella solitaria, che torreggiava su cime minori e fungeva da punto di riferimento per i marittimi. La cima più alta di Coorg, in una giornata limpida, poteva vedere fino alla costa. Nel corso del tempo, aveva visto spezie di Coorg scambiate con sale del Kerala. Aveva osservato anche il successivo scambio di cultura. Come i santuari aperti di Coorg hanno acquisito il tipico tetto del Kerala. E guardò il dio della pioggia Igguthappa, insieme ai suoi fratelli e sorelle, migrare dal Kerala a Kodagu. Poco dopo, il cielo si oscurò. Igguthappa aveva sorriso. Insieme a lui, aveva portato la pioggia. Un tordo sibilante di Malabar, il suo cappotto blu scuro arruffato, fu colto alla sprovvista dalle grosse gocce di pioggia e il suo melodioso fischio off-key sembrò intrappolato nella sua gola. Thadiyendamol si era coperto di un gigantesco mantello bianco e scomparve alla vista .... Ora sei solo tu, i suoni amplificati di una foresta pluviale si animano e un debole sentiero di montagna, senza fine in vista.

Discesa di Thadiyandamol (Foto di vineeth.ys)

Non molto tempo fa, questo piccolo villaggio nel cuore della foresta pluviale sudoccidentale di Kodagu era il più grande produttore di miele del sud-est asiatico. Ma un virus casuale ha spazzato via la popolazione di api residente. Quello che perdi sulle altalene, guadagni sulle rotatorie. Questa crisi ha deviato l'attenzione su qualcosa di più del miele - la natura generosa che l'ha prodotto. Birdwatcher e backpackers si sono presto resi conto che c'è molto di più in Kodagu che in Madikeri. E proceduto a marciare attraverso le nuvole per riscoprire Thadiyendamole il tranquillo villaggio Kodava di Kakkabe all'ombra della grande montagna. Con un paesaggio non offuscato dalle insegne di Coca Cola, Kakkabe è il laboratorio della natura. Può trasformare una noiosa lezione di scienze naturali in un entusiasmante tour pratico. Offre moduli interattivi sulla formazione delle nuvole, la produzione di miele e il processo di impollinazione incrociata - con cascate, gorgoglii torrenti e trekking come periodi di pausa. La pesante copertura della foresta pluviale conferisce alla regione una ricca abbondanza di rare orchidee, piante e uccelli. Percorsi panoramici conducono a Mallamma Betta, Soma Male e Kabbe Pass, da dove si possono spiare nuvole baciate dal sole che accarezzano le colline del Kerala. Tuttavia, il premio è indubbiamente Thadiyendamol.

Thadiyendamol (Foto di binux)

C'è qualcosa che ispira il nome stesso. Derivato da Malayalam per indicare vagamente 'I'm the Tallest' (thadi significa ampio, yenda è mio e mol è top), Thadiyendamol, a 5.730 piedi, è il picco più alto in Coorg e il secondo più alto in Karnataka dopo Mullaiyanagiri nella catena di Baba Budan. Thadiyendamol attira gli escursionisti con la promessa di dare un'occhiata alla costa in una giornata limpida. Per la maggior parte, il trekking è dolce, ma l'ultimo quarto è una salita ripida. La salita di 21/2 ore (a senso unico) da Palace Estate (vedi pagina 132) è più breve, ma la salita più lunga di 31/2 ore dalla Honey Valley Estate passa attraverso una fitta foresta pluviale eterreno più panoramico.

Fatti veloci

Stato: Karnataka
Posizione:
Kakkabe si trova alla base dei Ghati occidentali nella parte meridionale di Kodagu
Distanza:
264 km a sud-ovest di Bengaluru; Tempo di percorrenza: su strada 7,5 ore
Quando andiamo: Kakkabe è accessibile tutto l'anno, ma evita luglio-agosto quando la foresta pluviale riceve forti piogge e brulica di sanguisughe. I mesi post-monsone sono estremamente gratificanti per gli appassionati di birdwatching mentre gli uccelli ritornano ai loro soliti posatoi. La stagione ideale è tra settembre e maggio.

Di Anurag Mallick

Circa l'autore: Anurag Mallick è un nomade di cuore e scrittore per scelta.

"