Il colore dell'acqua - Chilika Lagoon

Grazie a una partenza mattutina da Bhubaneswar, siamo a Barkul a metà mattinata. Questo è il punto più preferito per entrare Chilika Lagoon e, dopo una tazza di tè veloce e rinfrescante, ci dirigiamo verso il molo. Il nostro amichevole barcaiolo ci accoglie e volontari per essere la nostra guida per esplorare i molti misteri di Chilika. Mentre lasciamo la riva e le sue acque fangose, i nostri occhi ammirano la vista mozzafiato della laguna - una grande distesa di acqua blu, punteggiata da basse colline ondulate. C'è il cinguettio degli uccelli, il dolce ronzio del motoscafo e lo spruzzo d'acqua, il tutto combinato per creare un effetto magico e sognante. Preferiamo allontanarci dai rumorosi turisti diretti verso il Tempio di Kalijai e invece dirigerci verso il santuario degli uccelli di Nalabana in Chilika. Le file di trampoli che sporgono dall'acqua formano un confine omogeneo attorno alla zona protetta e troviamo molti uccelli solitari su di loro, come se si prendessero una pausa dal loro volo e dalla ricerca di cibo. Il nostro barcaiolo ci aiuta a identificare alcune specie comuni di uccelli, e vediamo anche alcuni esemplari esotici.

Chilika Lagoon (Foto di Motographer)

Ci dice di aver individuato alcuni delfini la settimana prima e lo esortiamo a portarci sul posto. Ma non siamo così fortunati. Dopo aver atteso per circa mezz'ora, rinunciamo alla nostra vana veglia e ci dirigiamo verso altre località. Ci sono alcuni villaggi isolani all'interno del lago e vediamo grandi imbarcazioni che traghettano persone da e verso le isole. Come il nostro barcaiolo ci informa, è solo il traghetto che collega le isole al mondo esterno. Dopo aver girato intorno per un'altra ora, facciamo il nostro viaggio di ritorno verso la riva, sperando di vedere molto più parti panoramiche del lago Chilika dal lato Rambha il giorno successivo.

La vista di Chilika da Rambha è pittoresco, e le isole con nomi così bizzarri come la colazione e le isole luna di miele sono più vicine da questo posto. Sembra come se tutti i turisti si radunassero vicino a Barkul. Rambha è per lo più frequentato da persone in cerca di solitudine, e il desiderio di essere lontano dalla folla impazzita. Come il direttore di Panthanivas, l'hotel dell'Orissa Tourism Development Corporation (OTDC), ci racconta in modo così sintetico che le coppie in luna di miele e le coppie in pensione preferiscono soggiornare a Rambha. Durante la mia visita, è facile per me capire perché è così. Sono luoghi da picnic, pieni di storie, storia e bellezza.

Chilika Lagoon (Foto di Motographer)

Visitando Chilika non si tratta solo di avvistare delfini o uccelli. Osservando l'alba o il tramonto mentre si naviga sulle acque azzurre, ascoltando il cinguettio degli uccelli all'alba o osservando le barche da pesca, con le loro vele che fluttuano nel vento, si è riempiti di un senso di serenità che è quasi etereo. E se ti capita di sentire i frammenti della canzone di un barcaiolo che arriva fluttuando insieme alla brezza leggera, la melodia ammaliante risuonerà a lungo nella tua mente.

A proposito di Chilika Lagoon

Questa laguna di estuario, una creazione meravigliosa della natura, ha connotazioni diverse per visitatori diversi. Per gli ornitologi, è un paradiso aviario. Per gli ambientalisti, Chilika è una sfida: c'è una battaglia costante per proteggere le numerose specie di fauna e flora che la laguna ospita dagli impatti negativi della pesca intensiva e delle barche meccanizzate. Per i viaggiatori stanchi del mondo, la bellezza scenografica della laguna è un ottimo rimedio per i nervi sfilacciati. Per oltre un lakh abitanti del villaggio che vivono nella periferia del lago, Chilika è una fonte di sostentamento.

Reti da pesca (Foto di Aditi Pany)

Nei tempi antichi, Chilika fungeva da porta di accesso a terre lontane ed era un porto fiorente. Si pensa che abbia fatto parte del Golfo del Bengala. I commercianti hanno navigato da Orissa (allora conosciuto come Kalinga) alle città del sud-est asiatico come Java, Sumatra e altre parti dell'Indonesia, così come lo Sri Lanka. Per celebrare quell'età d'oro delle tradizioni marittime, il giorno della Kartik Purnima si tiene un festival di barche a vela in carta fantasia, denominato "biota bandana". Molti scrittori e poeti hanno fatto riferimento Chilika nei loro scritti. È interessante notare che il lago può essere visto da chi viaggia in treno sulla rotta Kolkata-Chennai mentre la linea ferroviaria corre parallela alla laguna per alcuni chilometri.

Detto di essere il più grande corpo idrico salmastro interno in Asia, Chilika si estende su 1.165 kmq e durante i mesi asciutti si riduce a circa 790 kmq. Questa variabilità dell'acqua è influenzata dal flusso di acqua proveniente da due fiumi principali, il Daya e il Bhargavi, e da molti piccoli rivoli, che portano grandi quantità di acqua fresca durante la lunga stagione dei monsoni. Quando il monsone si ritira, l'acqua salata del Golfo del Bengala riempie il lago. Entrambi questi tipi di acqua - acqua dolce e acqua salina - portano in diversi ambienti acquatici, compresi pesci e piante. L'ecosistema unico di Chilika può essere attribuito a questo gioco ciclico di acqua fresca e salina.

Tramonto sulla laguna di Chilika (foto di Aditi Pany)

La laguna ospita circa 230 specie di uccelli residenti e migratori. Circa 160 specie ne fanno la loro casa d'inverno, volando per oltre 12.000 km fino al Mar Caspio, il Lago Baikal e parti della Russia e dell'Asia centrale.Attraversano le catene himalayane per dirigersi verso climi più caldi. I fenicotteri iraniani sono le rare bellezze invernali. Un sondaggio effettuato dalla Zoological Survey of India ha registrato oltre 800 specie di fauna all'interno e attorno alla laguna, tra cui il delfino Irrawaddy in via di estinzione e lo scinco senza freccie Barkudia (una specie endemica dell'isola, scoperta per la prima volta nel 1917; è venuto dopo 86 anni nel 2003). Come hotspot della biodiversità, Chilika è un sito Ramsar e riconosciuto a livello internazionale come un "ecosistema delle zone umide con una ricca biodiversità".

Poiché l'ecosistema di Chilika dipende dalla quantità di acqua fresca e salina che vi scorre, la distruzione dei bacini idrografici dei fiumi colpisce seriamente il lago. L'Autorità per lo sviluppo di Chilika lavora per la conservazione del lago, tra l'altro disincrostandola (l'insabbiamento ha ridotto la superficie del lago, mentre l'inquinamento ha provocato la morte di molte specie di pesci). Inoltre, sebbene i delfini non siano cacciati per la carne, la presenza di pescherecci da traino meccanizzati e di barche turistiche ha esaurito il loro numero.

I fatti in breve

Stato: Orissa

Ubicazione: a forma di pera Chilika Lagoon è situato sulla costa orientale dell'India peninsulare, nella parte sud-orientale dello stato, ed è distribuito sui distretti di Puri, Khurda e Ganjam. Confina con il Golfo del Bengala a est, il Delta del Mahanadi a nord e le colline rocciose dei Ghati orientali a ovest ea sud Distanze a 50 km a sud-ovest di Puri, a 110 km a sud-ovest di Bhubaneshwar

Percorso da Bhubaneswar: NH5 a Chilika (Barkul) via Khurdha, Chandpur, Tangi e Balugaon

Quando andiamo: Chilika è aperto tutto l'anno, ma il periodo migliore per visitarlo è tra ottobre e febbraio. Questo è il momento in cui gli uccelli migratori possono essere avvistati qui. Evita i mesi dei monsoni di luglio e agosto poiché piove pesantemente da queste parti e avventurarsi in laguna può non solo essere scomodo ma anche non sicuro

Vai lì per; Uccelli, delfini

Fenicotteri (foto di Aditi Pany)

Circa l'autore

Sarojini Nayak è un giornalista, scrittore, giornalista indipendente con base a Bhubaneswar. I suoi interessi abbracciano una vasta gamma di settori, tra cui arte, cultura, ambiente, sviluppo e donne.

"