The Bird Paradise - Vedanthangal Bird Sanctuary

Di solito, raggiungere i santuari degli uccelli nel Tamil Nadu comporta un sacco di tempo per la corsa dei denti, ma piacevolmente, la spinta a Vedanthangal Bird Sanctuary non è niente del genere Un rapido pomeriggio in auto lungo la nuova NH45 da Chennai ti porta al più antico santuario degli uccelli acquatici del paese, anche un delizioso rifugio dal sudiciume e dal rumore della città.

Mentre entriamo nel Santuario Vedanthangalattraverso un cancello sorvegliato dalle scimmie, non meno, c'è il branco di uccelli soddisfatti che mangiano, nuotano, si tuffano, fanno i pasti e grida. Sembrano felici di non fare nulla, godendosi gli ultimi giorni di riposo prima di iniziare i lunghi voli verso casa. Sono abituati ai visitatori, e alcuni degli uccelli si avventurano abbastanza vicino ai turisti. Oltre le isole piene di mangrovie, si posano sugli alberi che costeggiano gli argini e raggiungono l'acqua.

Porta d'ingresso del Santuario degli uccelli Vedanthangal (Foto di Balajijagadesh)

Le mangrovie del santuario di Barringtonia creano un habitat galleggiante per una varietà di uccelli migratori. Camminiamo lungo un sentiero di pietra ombreggiato intorno alle mangrovie per vedere gli uccelli alla nostra sinistra. Dall'altra parte ci sono vaste risaie e un meraviglioso tramonto - per fortuna, stiamo visitando al momento giusto. L'ambientazione è così bella che sento che il santuario si estende oltre i suoi confini acquosi. Cerchiamo di indovinare il numero di uccelli contando quanti ce ne sono tra gli alberi. Si rivela un esercizio inutile, poiché le mangrovie si estendono lontano e l'orizzonte sembra frusciare con le ali bianche. Rapporti ufficiali affermano che ci sono tra 10.000 e 20.000 uccelli per stagione, che riposano, proteggono e riproducono su ciò che è apparentemente 2.000 alberi parzialmente sommersi.

Uccelli in cima ad alberi parzialmente sommersi (Foto di Phoenix bangalore)

Saliamo su una delle torri di avvistamento e guardiamo un trio di cicogne dipinte che raccolgono rami da un albero per costruire i loro nidi. Il loro delicato atto di equilibrio sul più sottile dei rami mi ricorda le scene che sfidano la gravità in un film di arti marziali, in cui un combattimento agile si svolge in cima a canne di bambù. Le cicogne dipinte sono di gran lunga le specie più espressive del santuario, con ali lattiginose che si innalzano fino a punte di fucsia. Detto questo, c'è un notevole piacere nel vedere gli uccelli che non sono coinvolti in alcun atto di bilanciamento, ma stanno semplicemente riposando. Notiamo molti abitanti del villaggio nel santuario; esercitano una notevole influenza nella gestione del santuario. I confini del villaggio e quello della riserva si fondono insieme, e in effetti il ​​santuario di 73 acri e i suoi dintorni furono considerati solo una zona protetta dopo le lamentele degli abitanti dei villaggi riguardo alla caccia intemperante degli uccelli da parte degli inglesi. È una storia adeguatamente impressionante per un parco che è un ottimo esempio di area protetta ben gestita. All'imbrunire, puoi vedere i giovani pastori che tornano a casa con le loro greggi o i buoi colorati che si preparano a sonnecchiare - tutto parte integrante della tipica scena serale nei villaggi. Il ritmo della vita sembra improvvisamente più lento e, unito al pacificante paesaggio e all'armoniosa convivenza tra gli umani e la natura che vediamo intorno a noi, le realtà più dure della vita sembrano un mondo lontano - se non altro per il tempo che effettivamente trascorri nel parco. Vedanthangal è vicino a entrambi Mahabalipuram e Kanchipuram e quindi rende un buon viaggio nel tardo pomeriggio. È fantastico per le persone di tutte le età che cercano il romanticismo della campagna e l'eccitazione della natura selvaggia, ma con poche difficoltà di trekking mattutini o acquattati nel sottobosco. Il santuario è un po 'come un parco, aperto a tutti per una pigra passeggiata serale, ma con moltissimi uccelli che si accalcano. E nella luce dorata che svanisce, sembra molto più della somma delle sue parti.

Di Vedanthangal Bird Sanctuary

Detto di essere il più antico santuario dell'acqua in India, il Vedanthangal Bird Sanctuary è stata concessa protezione legale nel 1798. Si sviluppa su 30 ettari, l'ecosistema del serbatoio è costituito da isole di mangrovie di Barringtonia, macchia sempreverde e bosco di spine. L'area fu riconosciuta come un santuario nel 1936. La Legge sulle foreste di Madras del 1962 le conferì lo status di riserva forestale e, successivamente, il Wildlife Protection Act del 1972 lo dichiarò Wildlife Sanctuary.

A Vedanthangal Bird Sanctuary (Foto di Vinoth Chandar)

I fatti in breve

Stato: Tamil Nadu Posizione Off NH45 dalla capitale dello stato Chennai, vicino alla piccola città di Padalam nel distretto di Kanchipuram

Distanza: 86 km a sud-ovest di Chennai Route da Chennai NH45 a Padalam Junction via Chengalpattu; strada provinciale a Vedanthangal Bird Sanctuary

Quando andare: La stagione del santuario va da novembre a marzo. La stagione degli allevamenti dura da ottobre / novembre a marzo, con un picco nel dicembre-gennaio quando circa 30.000 uccelli nidificano qui

Andateci per le cicogne dipinte, le danze orientali e l'ibis

Circa l'autore

Lakshmi Indrasimhan

"